Infissi esterni : difficoltà a trovare finestre in stile antico, belle e certificate

100_0913.JPGUno dei grossi problemi nel restauro di una vecchia casa è certamente quello degli infissi 100_0938.JPGesterni: porte e finestre.

A volte può non essere conveniente restaurare quelli esistenti, e la scelta di quelli nuovi si profila spesso complicata per i seguenti motivi:

- Col passare del tempo, l’evoluzione dei macchinari ha impoverito le tipologie delle sagome (molure) ed imposto nuovi particolari costruttivi con un impatto estetico poco rispondente all’ aspetto delle vecchie finestre.

In particolare gli infissi nuovi hanno spesso lo spigolo smussato nelle giunzioni tra gli elementi orizzontali e quelli verticali, ed ancora lo stesso motivo nella giunta della traversa bassa.

Inoltre, i motivi di montanti, traverse e quelli dei pannelli hanno delle curve con funzione più tecnica che non estetica (o hanno semplicemente dimenticato l’ antica armonia), e risultano pertanto un pò improbabili per un vecchio serramento.14-05-08_11151.jpg

Le guarnizioni in gomma bianca o marrone non sono certo piacevoli a vedersi. Lo spessore degli infissi è un pò eccessivo per le proporzioni del serramento. Le porte finestre sono ormai dotate di un fastidioso profilo in alluminio fissato al pavimento (credo indispensabile per essere a norma).

- I sistemi di chiusura risultano poco adatti alla riproposizione di maniglie e cerniere in stile

14-05-08_11161.jpgSpesso comode da montare e registrabili le cerniere più usate sono le ANUBA per le quali non sono ancora stati prodotti delle buone serie “cappellotti” in stile .

Molte volte non viene più proposto il pilastrino sulla battuta centrale delle finestre, ed i due montanti che si incontrano hanno larghezze diverse.

I doppi vetri hanno il perimetro metallico ed il caicciù un pò troppo a vista

In alcuni casi poi l’imperizia del costruttore lascia addirittura far intravvedere il nero della gomma che spunta dal motivo di traverse e montanti.

In conclusione abbiamo individuato (e continueremo a farlo) una serie di produttori che compatibilmente con le più 100_0914.JPG100_0928.JPGimportanti esigenze tecniche hanno incominciato a riprodurre i serramenti esterni con caratteristiche estetiche gradevoli per p1000479.JPGuna vecchia casa restaurata. A norma e marchiati CE.

Il costo? Non molto più alto di un buon serramento di serie.

M. Gallero

4 Comment(s)

  1. per favore, in relazione all’articolo :Infissi esterni, difficoltà a trovarne in stile antico/belle/certificate, come posso accedere alla vostra ricerca di produttori ? si tratterebbe della zona di venezia/veneto.
    grazie
    simonetta raimondo

    simonetta raimondo | set 20, 2008 | Reply

  2. Per avere maggiori e specifiche informazioni su chi produce buone copie di infissi esterni è sufficiente che mi contatti all’ indirizzo restructura@gibba.it fornendomi qualche foto e dettagli in più in merito a ciò che sta cercando.
    Sarà mia cura metterla in contatto gratuitamente con chi meglio risponderà alle sue esigenze.

    Attendo notizie

    Maurizio Gallero | set 22, 2008 | Reply

  3. Buonasera
    complimenti per il sito: è un’ottima idea e aiuta moltissimo.
    Sia io che il falegname che sta cercando di riprodurmi la finestra, siamo in difficoltà.
    Siamo alla ricerca di cerniere in stile, probabilmente settecento o ottocento al massimo.
    Conoscete qualche produttore?
    Pare che debbano essere in ferro verniciato, e non in ottone.
    Secondo lei, è un errore montare sulla finestra verniciata grigio (obbligatorio) una maniglia color ottone (come le maniglie delle porte)?
    Grazie anticipatamente e cordiali saluti
    tiziana

    tiziana tassoni | nov 2, 2011 | Reply

  4. Buonasera,

    Si posso segnalargliene senza problemi: avete un riferimento fotografico a cui ispirare la ricerca ?

    Concordo che quasi sempre le cerniere delle finestre erano in ferro smaltato e non considero un errore associare a queste una maniglia in ottone.

    Le invio un indirizzo mail a cui mandare le foto

    A presto

    M. Gallero

    admin | nov 3, 2011 | Reply

Post a Comment