Soffitti a cassettoni in legno: restauro degli originali e riproduzioni

ritaglio1.jpg I soffitti lignei sono stati fino al 1800 uno dei sistemi più frequenti per la costruzione delle solette insieme alle volte in mattoni o pietra. Trattandosi di strutture” a vista “, i loro elementi vennero progressivamente curati nell’aspetto, ingentiliti nelle proporzioni, molure e decorazioni e caratterizzarono fortemente l’architettura degli edifici antichi fino al XIX secolo. Frequentemente  nel nord Italia vennero realizzati decorati, nei casi più semplici con un colore di fondo e delle filettaure in due toni, nei casi più elaborati con dei disegni a motivo unico su tutta la superficie o ripetuto su ogni riquadro.

ritaglio7.jpgritaglio7.jpg

ritaglio7-1.jpgritaglio7-1.jpgritaglio7-1.jpgritaglio7-1.jpg

ritaglio8-1.jpgsoffitto-1-bis.jpgSorprendentemente, al contrario di quanto normalmente accade alle strutture antiche, il passare del tempo ha permesso in molti casi di fermarne il deterioramento, conservandoli perfettamente in attesa di un restauro futuro.

Il tavolato  di cui erano composti era infatti soggetto a ritiri nella larghezza delle tavole  che nel lungo periodo determinavano la caduta  di sabbia dallo strato di riempimento superiore, ed i loro colori a tempera col tempo cominciavano a deteriorarsi.

ritaglio3-1.jpg

 Pertanto a causa della scarsa attitudine al restauro dei secoli scorsi, molto spesso si decise  di controsoffittare la struttura per non doverla più manutenere.

pict0027.JPGSi tratta oggi di non perdere quanto fin qui tramandato, continuando a restaurare e riprodurre con criterio, associando alla tradizione le tecniche moderne che consentono di migliorarne l’ efficienza : aumentare la portanza ,  applicare dal basso un soffitto ligneo ad una soletta di cemento, ripristinare i dipinti originali,  rivestire travature moderne con travi cavi eseguiti in patina antica etc etc. 

Con questo scopo abbiamo  quindi condotto  un’analisi approfondita delle strutture in questione arrivando ad una classificazione delle diverse tipologie, dei metodi di restauro, delle tecniche di riproduzione  ex novo  e delle possibili fonti di materiale originale da restaurare e riassemblare.


ritaglio7.jpg

M. Gallero

15 Comment(s)

  1. Dear Sirs,

    Dovrei realizzare un soffitto a cassettoni in legno modello piemontese a Cumiana (To) mt 9 x 7 gradirei sapere il costo completamente montato con materialwe e mano d’opera

    Saluti

    Druetta

    LUCIANO DRUETTA | dic 26, 2009 | Reply

  2. Buongiorno,

    per darle un costo preciso, avrei bisogno di qualche informazione in più su ciò che le interessa.

    Infatti il soffitto alla Piemontese ha due tipologie possibili, una “ricca” e l’ altra povera ; inoltre può essere legno a vista o decorato in vari modi; il montaggio può avvenire applicato dal basso contro soletta o eseguito portante dall’ alto;

    La contatterò in giornata via mail per sciogliere questi dubbi e costruire un preventivo più preciso .

    grazie

    M. Gallero

    Maurizio Gallero | dic 27, 2009 | Reply

  3. Buongiorno, avrei urgentemente bisogno di un consiglio, stiamo effettuando i lavori nella nostra prima casa (casa del 1860), lappartamento è al quarto piano ovviamente controsoffittato, togliendo una parte di controssitto si è trovato ciò che rimane di un cannicciato (cosi mi dicono). Per qual che mi riguarda avendo molta passione per l’antico vorrei capire se l soffitto può essere restaurato e allo stesso tempo essere funzionale(l’indagine dalle soffitte non l’ho ancora effettuata),prima che l’ansia ci faccia decidere di chiudere nuovamente con altro cartongesso vorrei inviarle delle foto per capire e valutare l’eventuale pregio. Se fosse così gentile da inviarmi una mail potrei mandarle 2 foto.
    grazie mille

    Paolo Dilauro | gen 27, 2010 | Reply

  4. Buongiorno,

    senz’altro le invio la mail per mandarmi le foto , indispensabili a valutare quanto da lei descritto.

    A presto

    M. Gallero

    Maurizio Gallero | gen 29, 2010 | Reply

  5. Buongiorno,

    dall’ analisi delle foto che mi ha inviato si evidenzia come la soletta in legno che lei ha trovato, demolendo parte della controsoffittatura, non sia nata per essere lasciata a vista.
    Siamo in un contesto cittadino della seconda metà dell’ 800, dove l’eventuale arricchimento dei soffitti avveniva mediante pitture sull’ intonaco

    Infatti , nonostante oggi risulti piacevole al nostro gusto vedere la struttura in legno antico sgrossato a mano con le sue irregolarità ed i chiodi in ferro battuto, si tratta di una struttura che veniva costruita con finalità meramente strutturali per essere poi ricoperta da un cannicciato intonacato.
    Pertanto i suoi elementi sono pali irrregolari (senza molure) e tavole mantenute filo sega , sulle quali si possono scorgere ancora gli schizzi di calce incorsi durante l’ intonacatura.

    Dal punto di vista filologico sarebbe quindi sbagliato riportare il legno a vista restaurandolo, tuttavia a volte si percorre tale scelta con un intento moderno di mostrare la struttura antica irregolare in associazione a forme più lineari, ed il risultato ha un certo fascino.

    Dal punto di vista funzionale bisognerà tenere in conto il peggioramento dell’ isolamento acustico a cui si andrà incontro rimuovendo la controsoffittatura , compromesso che in genere si fa un più volentieri quando la struttura lignea è di maggior pregio.

    Resto a disposizione per eventuale altro parere.

    M. Gallero

    Maurizio Gallero | feb 3, 2010 | Reply

  6. Buon giorno, vorrei alcune informazioni circa lapossibilità direalizzare un soffitto cassetonato in legno con insonorizzazione all’interno di uno studio . Gradirei la vostra email per inviarvi ulteriori informazioni.Grazie

    a. carlesi | gen 5, 2011 | Reply

  7. Certamente,

    la contatterò a breve indicandole l’ indirizzo mail cui fare riferimento.

    A presto

    Maurizio Gallero

    Maurizio Gallero | gen 13, 2011 | Reply

  8. Salve, stiamo ristrutturando un appartamento antico, depredato negli anni. Vorremmo ricreare un soffitto a cassettoni in sala. Avrei bisogno di una sua mail, la mia è XXX@tiscali.it Grazie

    daniele Del Gallo | mag 24, 2011 | Reply

  9. Certamente,

    segue mia mail con i riferimenti richiesti

    A presto

    Maurizio Gallero | mag 25, 2011 | Reply

  10. Gentile Sig Gallero dovrei ricostruire un soffitto a cassettoni alla piemontese varietà “ricca”, da applicare dal basso su soletta nuova, legno a vista, 6 x 4 mq. Saprebbe indicarmi la spesa di massima al mq?

    giuseppe cariti | giu 18, 2011 | Reply

  11. Buongiorno,

    per indicarle la spesa in modo preciso bisognerebbe addentrarsi nei particolaricostruttivi/tracciamenti/materiali etc, in base ai quali resto comunque disponibile a meglio precisare la mia analisi, se di suo interesse.

    Tuttavia, in modo un pò approssimativo, posso dirle che a partire da una riproduzione in legno nuovo antichizzato fino ad arrivare alla fornitura e montaggio di un soffitto antico originale, la fascia di prezzo in cui ci si muove va dai 7.500 ai 13.000 euro iva esclusa.

    Nel caso fosse interessatom, noi stessi possiamo procedere alla fornitura.

    A presto

    M. Gallero

    Maurizio Gallero | giu 21, 2011 | Reply

  12. Ho letto con molto interesse il suo sito, complimenti.
    Possiedo 2 piccoli castelli che sto restaurando vicino a Nizza (Monferrato) già di proprietà del conte De Montreuille e sarei interessato ad una sua consulenza sul rifacimento completo con legno d’epoca o al restauro con filigrane d’oro
    grazie

    Tino | set 21, 2011 | Reply

  13. Salve ,

    erano di mia conoscenza le proprietà del Conte nella zona di Ponte Stura, con piacere analizzo la sua proposta.

    Le invio un’ indirizzo mail cui fare riferimento per l’ invio di documentazione.

    A presto

    M. Gallero

    Maurizio Gallero | set 22, 2011 | Reply

  14. salve vorrei avere delle informazioni su un tipo di soffitto a cassettoni che ho trovato smontato in cantina la casa era di mio nonno,e facendo delle ricerche ho visto che erano del 1700 se mi dai la tua email ti mando anche delle foto.

    vorrei sapere se si possono vendere è quanto valgono.

    grazie per la disponibilità è per il vostro aiuto

    pasquale tramontano | mar 28, 2013 | Reply

  15. Si certo,
    Può mandare le foto a restaureasrl@gmail.com

    Attendo e le foto e le farò sapere .

    Grazie
    M. Gallero

    admin | mar 29, 2013 | Reply

Post a Comment