Lampadari in cristallo: restauro e riproduzione

21-04-08_1415.jpg100_1834.JPGDa poco ci si è presentata l’ esigenza di dover recuperare un lampadario in cristallo di valore, trovandosi nella difficolta di reperire gli artigiani qualificati per il restauro e di definire un progetto idoneo al recupero. Il lampadario rappresentato nella foto appariva in effetti abbastanza sano, con la necessità di qualche pezzo nuovo e di una pulita.

 Tuttavia un esame più approfondito ha evidenziato che tutti i fili metallici che tenevano insieme le parti in  cristallo erano  ossidati e pronti alla rottura progressiva, le parti metalliche avevano perso quasi completamente la doratura, due candele erano rotte , mancavano dei cristalli e l’ impianto elettrico andava frazionato e sostituito.

Nel nostro caso,  abbiamo potuto far conto sul restauro da parte di un valido professionista del nostro gruppo,  non è comunque   facile trovare figure specializzate in questo settore, forti della necessaria cultura stilistica e tecnica.

100_1831.JPGA fine lavoro abbiamo deciso di progettare e disegnare delle applique in sintonia con il 100_1830.JPGlampadario, che sono state realizzate con soddisfazione come rappresentato nelle foto a lato.

In tal senso, l’ altro problema riscontrato è stata la difficoltà al reperimento dei pezzi di cristallo nelle svariate forme, che in parte abbiamo fatto arrivare dalla Germania, in parte trovato in Italia ed alcuni ancora, nei mercatini dell’ usato .

M. Gallero

10 Comment(s)

  1. salve….. ho un lampadario dei primi 800 a candele con il suo candelabro…. entrambi sono composti da bracci tutti in vetro….. si sono spezzati due bracci, sono stati restaurati in passato avvolgendo tipo un nastro di vetro sulla rottura…
    Sinceramente non mi piace, si possono ricostruire i bracci oppure restaurarli in modo differente che non si veda….. grazie e rarrividerci

    gianluca filippi coccetta | ago 19, 2009 | Reply

  2. Buongiorno Gianluca,

    per poterle rispondere avrei bisogno di una foto dei bracci in questione, pertanto la inviterei ad inviarmela presso la casella mail che le ho segnalato all’ indirizzo che mi ha lasciato.

    Attendo riscontro

    grazie

    M.Gallero

    Maurizio Gallero | ago 21, 2009 | Reply

  3. Salve.Innanzitutto complimenti per il sito e per il vasto numero di argomenti trattati.
    Eè da tempo che cerco di trovare un lampadario a mongolfier come quello restaurato sopra in foto, ma non riesco a trovare il modello adatto.Il modello che mi servirebbe è come quello restaurato e presente nella recensione,possibilmente a 9-10 luci.gentilmente mi potrebbe fornire una ditta che propone lampadari in stile come quello sopra? LA ringrazio
    saluti
    Alessandro

    Alessandro | dic 30, 2009 | Reply

  4. Buongiorno,

    per quanto riguarda i lampadari in cristallo,produciamo direttamente noi le copie su commessa, e quindi sapendo quali dimensioni esterne indicative e che raffinatezza di cristalli le interessa, posso comunicarle direttamente un costo del modello che mi ha segnalato o indicarle alcune alternative possibili .
    Per queste specifiche , invio di foto etc , può far riferimento direttamente alla mia mail.

    Grazie

    M. Gallero

    Maurizio Gallero | dic 31, 2009 | Reply

  5. Buongiorno,dovrei far rifare delle bocce in cristallo portalampade di due lampadari in ferro battuto (uno a bracci e l’altro invece tipo appliques a soffitto di fine ottocento primi Novecento della casa dei miei nonni in Piemonte. A chi mi devo rivolgere? Posso mandare foto di quelli che restano.
    Grazie
    Gabriella Borsano

    Gabriella Borsano | gen 10, 2011 | Reply

  6. Buonasera,

    le invierò a breve una mail per l’ invio delle foto , che effettivamente mi aiuterebbero a consigliarla.

    A presto

    Maurizio Gallero

    Maurizio Gallero | gen 13, 2011 | Reply

  7. Salve,
    dove posso trovare il filo metallico per tenere le parti in cristallo di un vecchio lampadario? E’ semplice rame? Tra l’altro in alcuni casi, i vecchi fili hanno una “testa” a mo’ di chiodo ad una estremità. Si trovano già così?
    Grazie per la collaborazione.

    Massimo

    Massimo | set 19, 2011 | Reply

  8. Buongiorno,

    il filo da utilizzare non deve essere in rame,che non ha le caratteristiche chimiche corrette, bensì in ottone con diametro tra 0.8 mm ed 1 mm.( reperibile in ferramenta)

    Esistono effettivamente i fili già intestati ma sono reperibili solo dagli addetti ai lavori, lei potrebbe risolvere con un nodino.
    A presto

    M. Gallero

    Maurizio Gallero | set 20, 2011 | Reply

  9. Salve.Vorrei avere informazioni su dove trovare candele elettrificate abbastanza lunghe (dai 20 cm in su).
    Grazie anticipatamente
    Alessandro

    Alessandro | mar 1, 2012 | Reply

  10. Buongiorno,
    per il restauro della doratura di un lampadario in metallo anni’50 sarebbe meglio procedere con missione a solvente e foglia di orone o i prodotti tipo doratura liquida(però sembra venga tipo martellato il risultato)o che altro?
    Il lampadario non vale il restauro non è antico ma lo vorrei comunque ripristinare al meglio. Ringrazio anticipatamente.

    Miriam

    Miriam | ago 28, 2013 | Reply

Post a Comment